La provenienza della passata di pomodoro? Ce la svela l’etichetta

Per scoprire tutti i dettagli di un prodotto come la passata di pomodoro basta leggere con attenzione l’etichetta. Ecco cosa guardare per capirne la provenienza.
-
loading

Scegliere una passata di pomodoro sugli scaffali di un supermercato non è cosa facile vista l’ampia scelta di marchi. Uno dei criteri più preziosi per portare in tavola un piatto sicuro oltre che gustoso è leggere con attenzione l’etichetta. Questa, infatti, contiene le informazioni principali per identificare non solo il prodotto ma anche provenienza e lavorazione. Ma sappiamo davvero leggere l’etichetta?

Per prima cosa non dobbiamo confondere l’indirizzo del produttore italiano con l’origine della materia prima. Non è detto, infatti, che le due provenienze coincidano. Per essere certi di avere tra le mani una passata di pomodoro nostrano la dicitura in etichetta dovrebbe essere: “100% pomodoro italiano” oppure “origine del pomodoro: Italia”. E l’etichetta deve riportare distintamente il paese di coltivazione e quello di trasformazione dei pomodori. Solo così avremo la certezza di un prodotto 100% italiano.

LEGGI ANCHE: Lo scandalo dell’olio d oliva: il danno per i consumatori

Articolo di Paola M. Farina

Foto Shutterstock