In Tuscia il turismo è slow e offre esperienze

31 aziende scelgono di ripartire dalla tradizione, offrendo ai turisti arte, cultura, gastronomia e ricordi indimenticabili
-
loading

Il turismo cambia e si evolve insieme alla società e alle sue esigenze: negli ultimi anni quello che viene richiesto dai viaggiatori non è più “cosa mi fai vedere”, ma “come mi fai sentire”. Il turismo detto “esperienziale” è quello che ha preso più piede nel concetto di vacanza moderna, perchè coinvolge il fattore umano: non si tratta più di guardare monumenti, ma di entrare in contatto con usi, costumi e peculiarità di un territorio.

In Tuscia, nel cuore verde dell’Italia centrale, sta accadendo proprio questo: complice la pandemia, che porta tutti noi a cercare grandi spazi e nuove prospettive di vacanza, il turismo rallenta e diventa “slow”, ma nello stesso tempo offre percorsi inediti e soprattutto esperienze destinate a lasciare il segno nel cuore di chi le sperimenta.

31 aziende della Tuscia Viterbese si sono unite nel progetto Tuscia Experience, promosso da Camera di Commercio di Viterbo, offrendo percorsi inediti fra antichi mestieri, nuove visioni e rinnovati sapori: se siete appassionati di enogastronomia, ad esempio, potete esplorare i caratteristici oliveti del territorio, visitare i frantoi e gli agriturismi che deliziano gli occhi e il palato con olio, nocciole, conserve e frutta e ve ne mostrano i processi produttivi.

Tuscia Experience dedica un ampio spazio anche all’artigianato, all’arte e ai mestieri: il turista può scegliere di lavorare la ceramica, il vetro, il cuoio o la carta regalandosi dei veri e propri workshop presso le botteghe artigiane del posto, portando a casa come souvenir della vacanza il prodotto realizzato con il proprio lavoro.

Odori, sapori, esperienze personalizzate ed indimenticabili, che mostrano tutte le sfumature di un territorio e fanno sì che il turista, anche quello di prossimità, possa apprezzare fino in fondo un territorio che magari credeva di conoscere già.

Tutto questo lo possiamo guardare anche nell’ottica ribaltata delle 31 imprese che, in un periodo difficilissimo e senza precedenti per il turismo e l’accoglienza, hanno trovato un modo per modellare il turismo sulle proprie esigenze e su quelle di chi ha voglia di tranquillità, di vacanza e di “esperienze”.

Tutti i percorsi di Tuscia Experience sono visionabili sul sito www.tusciawelcome.it