Arti figurative, da Roma Capitale un bando per promuovere l’arte nel territorio

Da Roma Capitale un nuovo bando nel campo delle arti figurative, per selezionare talenti in grado di svolgere attività artistiche su area pubblica: pittura, scultura e disegno in tutte le loro varianti di genere. C'è tempo fino al 25 settembre: ecco tutti i dettagli per partecipare!
- - Ultimo aggiornamento
Arti figurative, da Roma Capitale un bando per promuovere l’arte nel territorio

Da Roma Capitale un nuovo bando nel campo delle arti figurative, per selezionare talenti in grado di svolgere attività artistiche su area pubblica: pittura, scultura e disegno in tutte le loro varianti di genere (paesaggio, vedute, natura morta, ma anche ritratto, caricatura etc…).

L’Avviso pubblico si pone realizzare opere dell’ingegno che saranno poi eventualmente messe in vendita. C’è tempo fino al 25 settembre per inviare la propria opera. Di seguito tutte le informazioni necessarie per partecipare.

Arti figurative: ecco tutti i dettagli del bando

I progetti artistici proposti per il bando relativo alle arti figurative dovranno essere elaborati a partire, per quanto riguarda la pittura, da un supporto vergine (tela, carta, legno o altro); mentre per la scultura si partirà dalla materia prima (materiali lapidei o derivati, materiali lignei etc).

Tutte le opere dovranno essere firmate dall’autore che presenterà un attestato di autenticità sottoscritto, con l’indicazione del nome e cognome dell’artista, il titolo dell’opera, le dimensioni, quale tecnica è stata utilizzata e la data di realizzazione.

Il bando è rivolto a tutti i soggetti che, al momento della scadenza dell’Avviso Pubblico, abbiano un’età non inferiore a 18 anni compiuti e che siano:

– cittadini italiani, o cittadini comunitari, o cittadini extracomunitari muniti di permesso o carta di soggiorno;

– in possesso di codice fiscale e/o partita IVA;

– in possesso dei requisiti soggettivi di cui al Decreto Legislativo 6 settembre 2011, n. 159 (cd. “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione”) e successive modificazioni e integrazioni;

– in possesso dei requisiti soggettivi previsti dalla normativa vigente per l’esercizio dell’attività di vendita, ai sensi dell’articolo 71 del decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59.

La domanda e la prescritta documentazione dovranno pervenire entro e non oltre il termine delle ore 12.00 del 25 settembre 2018 presso l’Ufficio Protocollo del Dipartimento Attività Culturali di Roma Capitale, Roma, Piazza Campitelli n. 7 – 00186, secondo le seguenti modalità:

– consegna a mano;

– invio tramite raccomandata A/R.

È prevista una prova pratica, che i partecipanti svolgeranno secondo il calendario e le modalità indicate dalla Commissione Tecnica di Valutazione. Questa sarà così composta:

– critico d’arte con funzioni di Presidente;

– esperto dell’Accademia delle Belle Arti di Roma;

– esperto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali;

– esperto della Sovrintendenza Capitolina;

– artista.

Per leggere il bando integrale clicca qui.

ContemporeaMENTI
Facebook Comments