La silver economy protagonista dell’innovazione con Get It!

Le start up selezionate nelle fase finale di get It! si occupano di sillver economy e healt care: i progetti più interessanti vincono tre mesi di tutoraggio ma anche investimenti fino a 40mila euro
- - Ultimo aggiornamento
loading

La silver economy è quell’insieme di servizi e prodotti destinati alla platea degli over 50: è un altro modo per dire, in parole povere, che l’invecchiamento non è un costo ma può essere una risorsa. Una buona notizia per il nostro paese, che invecchia ancora più velocemente nella già vecchia Europa: l’Istat stima che nei prossimi 20 anni la quota di persone over 65  supererà il 29% (con un aumento di quasi 8  punti percentuali rispetto al 2016) e quella degli over 85 sarà oltre il 5%.

Non è un caso quindi che alla call di Get It!, progetto lanciato da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore e Cariplo Factory, tra i 10 progetti scelti ce ne siano 3 dedicati proprio alla Silver Economy.

Get It! è un progetto finalizzato sostenere la nascita, lo sviluppo e il rafforzamento delle startup a vocazione sociale, ambientale e culturale: delle 14 proposte arrivate ne sono state scelte 10, ognuna portatrice di una interessante idea di Healt Care, Welfare e Wellness.

Alla silver economy sono dedicate HelParkinson, una piattaforma che monitora i malati a distanza facendo esercizi di controllo, con analisi e report automatici dei risultati; Huduma (Swahili per cura), che mette in contatto caregiver e famiglie che hanno necessità di queste figure; Village Care, un portale interamente dedicato agli anziani in condizioni di fragilità, che offre loro informazioni e soluzioni.

Le altre 7 start up sono dedicate a vario titolo alla salute: tra queste nominiano Brave Potions, pensato per aiutare i bambini ad affrontare momenti di stress dovuti a visite e degenze ospedaliere con una combinazione di Realtà Aumentata e personaggi Fantasy;  VirtualMind, telecamera a 360 gradi per analisi endoscopiche non invasive sotto forma di pillola e Wher, dedicato alle donne per segnalare loro quali strade sono più sicure.

Le 10 app selezionate accederanno di diritto al programma di incubazione e accelerazione che parte il 1 luglio e ad un proghramma di mentorship della durata di 3 mesi. Tra queste, verranno selezionate le start up nelle quali la Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore deciderà di investire da un minimo di 25mila a un massimo di 40mila euro.