Bonus assunzioni 2018: dalla Regione Lazio un fondo di 4 milioni di euro

Incentivare l’occupazione e la ricollocazione nel territorio laziale grazie al Bonus assunzioni 2018. Ecco il bando della Regione Lazio
- - Ultimo aggiornamento
Bonus assunzioni 2018: dalla Regione Lazio un fondo di 4 milioni di euro

Bonus assunzioni 2018 è l’Avviso della Regione Lazio, promosso da Lazio Innova, che punta a incentivare l’occupazione, premiando le imprese che assumono personale nel territorio laziale. Il contributo, nell’ambito del POR FSE 2014-2020, è di 4 milioni di euro.

L’iniziativa vuole soddisfare gli obiettivi previsti dall’Azione Cardine 24 “Sperimentazione del Contratto di ricollocazione” dei disoccupati/inoccupati, attraverso la concessione di un Bonus per la loro assunzione a tempo indeterminato o determinato.

Bonus assunzioni 2018: ecco tutti i dettagli del bando

Un’opportunità per le aziende, certo, ma, come abbiamo detto, anche per incrementare l’occupazione del tessuto laziale. Chi sono i destinatari? L’Avviso è rivolto a tutti i lavoratori in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti, ivi compresi i lavoratori stranieri in possesso di regolare permesso di soggiorno:

–          Persone di età compresa tra 24 e 50 anni prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.

–          Persone disoccupate o prive d’impiego di età non superiore a 24 anni e maggiore di 50 anni.

Requisito necessario per i lavoratori che saranno assunti con i benefici del presente Bando, è la residenza nel Lazio o l’iscrizione presso un Centro per l’Impiego del Lazio.

Chi può beneficiare del Bonus assunzioni 2018? Tutte quelle imprese che assumono, a decorrere dal 1 gennaio 2018, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato.

Attenzione! Sono escluse dai benefici le assunzioni effettuate dalla Pubblica Amministrazione, individuabile assumendo a riferimento la nozione e l’elencazione recati dall’art. 1, comma 2, del d.lgs. n. 165/2001 e smi. Sono inoltre escluse dai benefici le assunzioni effettuate da imprese operanti nelle attività della divisione 92 “Attività riguardanti le lotterie, le scommesse, le case da gioco” della classificazione ATECO 2007:

–          92.00.01 Ricevitorie del Lotto, SuperEnalotto, Totocalcio eccetera;

–          92.00.02 Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone;

–          92.00.09 Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse.

Gli aiuti sono concessi a norma degli articoli 32 e 33 del Regolamento (UE) N. 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014 del 17 giugno 2014.

Nel rispetto delle soglie di intensità massime dei costi ammissibili, è stato stabilito un importo massimo del contributo per ciascun lavoratore assunto.

Ecco i massimali per le diverse tipologie di contratto:

–          Contratto a tempo indeterminato (anche in regime di somministrazione). È compreso anche il contratto di apprendistato. L’importo massimo del bonus è pari a € 8.000.

–          Contratto a tempo determinato maggiore o uguale a 12 mesi (anche in regime di somministrazione). L’importo massimo del bonus è pari a € 5.000.

–          Contratto a tempo determinato maggiore o uguale a 6 mesi (anche in regime di somministrazione. L’importo massimo del bonus è pari a € 2.500.

Come presentare la domanda? Le richieste dovranno essere effettuate, a pena di esclusione, a partire dal 1° marzo 2018 ed entro il 31 gennaio 2019 per le assunzioni effettuate dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018. La presentazione delle domande dovrà avvenire sul sistema informativo regionale SIGEM.

La procedura telematica sarà disponibile in un’area riservata del sito del SIGEM previa registrazione dell’Impresa richiedente e successivo rilascio delle credenziali di accesso (nome utente e password).

La procedura sarà da ritenersi conclusa solo all’avvenuta trasmissione di tutta la documentazione prevista dall’Avviso e prodotta dal sistema.

Per tutte le informazioni visitare il sito di Lazio Innova.

fondo rotativo botteghe storiche

 

Facebook Comments