Civita di Bagnoregio: ticket online per visitare la città che ‘muore’

Presentato a Viterbo, nella sede di Lazio Innova a Valle Faul, il nuovo servizio di Archeoares, che consente di acquistare online i biglietti per visitare Civita di Bagnoregio
- - Ultimo aggiornamento
Civita di Bagnoregio: ticket online per visitare la città che ‘muore’

Civita di Bagnoregio è detta “la città che muore”, a causa del suo paesaggio ‘fragile’: l’erosione della collina e della vallata che circonda la frazione, infatti, ha permesso la formazione nel tempo di alcuni calanchi, (profondi solchi nel terreno), rischiando di far scomparire il paese.

Patrimonio naturale del Lazio, si trova in provincia di Viterbo, ed è considerato uno dei borghi più belli d’Italia. Lo scorso 21 febbraio, presso la sede di Lazio Innova a Valle Faul, è stato presentato il nuovo servizio di biglietteria online per tutti coloro che desiderano visitare l’incantevole Civita di Bagnoregio.

Presenti alla conferenza stampa anche Francesco Aliperti di Archeoares, la società che eroga il servizio, e il sindaco di Bagnoregio Francesco Bigiotti.

Civita di Bagnoregio: Lazio Innova presenta il nuovo servizio di ticket online

Visitare Civita di Bagnoregio sarà d’ora in poi ancora più facile, grazie al nuovo servizio di acquisto online dei biglietti di ingresso.

Di questo e altri servizi tecnologici messi a disposizione dell’incantevole borgo, si occuperà la società Archeoares. Francesco Aliperti ha spiegato che il sistema di biglietteria elettronica accrescerà non solo il flusso turistico, ma consentirà al Comune di monitorare in tempo reale la quantità di visitatori che entrano a Civita di Bagnoregio. Non solo. L’amministrazione potrà raccogliere dati ai fini statistici e di previsione.

“Siamo in grado, grazie alla biglietteria elettronica, di raccogliere dati e averli a disposizione per l’elaborazione di strategie – ha dichiarato Francesco Bigiotti, il sindaco di Civita di Bagnoregio – Monitoriamo anche la nazionalità di provenienza dei nostri turisti e questo ci permette di capire dove intervenire con una comunicazione mirata. Per noi la biglietteria elettronica rappresenta una rivoluzione copernicana, perché ci mette nella condizione di operare in maniera strategica”.

Sia il portale turistico, sia l’app che consente di acquistare i biglietti online, sono stati elaborati da tre ragazzi del borgo: Federico Rossi, Carlo Brillanti e Matteo Ferlicca, fondatori della società GoTo.

Per non parlare poi del vantaggio per i turisti di evitare lunghe file! Non vi resta che visitare il sito e prenotare la vostra visita.

Donne che viaggiano da sole

 

Facebook Comments