Torna la Maker Faire. Roma si prepara ad accogliere l’innovazione

Circa quattrocento progetti selezionati su oltre mille proposte candidate. Il titolo di questa quinta edizione è: “Maker Faire Rome – The European Edition 4.0”. Un […]
- - Ultimo aggiornamento
Torna la Maker Faire. Roma si prepara ad accogliere l’innovazione

Circa quattrocento progetti selezionati su oltre mille proposte candidate. Il titolo di questa quinta edizione è: “Maker Faire Rome – The European Edition 4.0”. Un richiamo al tema di quest’anno, l’industria 4.0.

Dal 1 al 3 dicembre, alla Fiera di Roma, sette padiglioni mostreranno le idee e le intuizioni di start up, imprese piccole e grandi, inventori, makers, chiamati a illustrare al pubblico le frontiere della tecnologia e come l’innovazione può cambiare radicalmente il nostro modo di vivere, produrre e consumare.

Manifattura digitale, internet delle cose (IoT), robotica e sensoristica, agricoltura innovativa, mobilità sostenibile, smart buildings, domotica e tanto altro, spiegati nella consueta modalità della Maker Faire, con laboratori, workshop, talks e soprattutto tanti stand da visitare.

I sette padiglioni

Area Move: dedicata al mondo dei droni (volanti e non) e della mobilità sostenibile (automotive, biciclette e sistemi per la mobilità urbana).

Area Life Robots: con la robotica e la sensoristica a servizio della qualità della vita e della salute.

Area Interaction: domotica, IoT, interazione, scienza e giochi

Area Fabrication: il making, le stampanti 3d, l’artigianato digitale. Da sempre il cuore della Maker Faire Rome

Area Young Makers: scuole e ragazzi impegnati in workshop e laboratori sul digital making

Area Food: Agricoltura 4.0, giardinaggio, innovazione alimentare

Area Light & Darkness: 3d mapping, progetti artistici e giochi di luci

Non poteva mancare un’area kids di 10 mila mq, con laboratori ludici ed educativi, mini fablab, coding, robotica e tanti progetti di innovazione realizzati dalle scuole.

Il programma

La quinta edizione della Maker Faire Rome, aprirà il 1 dicembre alle ore 9 con l’Educational Day, la visita gratuita delle scuole, attesi quest’anno circa 25 mila studenti; seguirà alle 11 l’opening event, dal titolo “The Future in the Making“, il futuro in costruzione e il mondo che ci aspetta: dalla manifattura digitale al cibo del futuro, dalla robotica al biohacking, dall’Impresa 4.0 ai droni. La partecipazione è gratuita (è necessario registrarsi sul sito di Maker Faire).

Nel corso della rassegna le altre conferenze: Make and Inspire, sull’artigianato digitale (venerdì 1 dicembre alle 16,30); Robots: What’s next? (sabato 2 dicembre alle 14,30); Agrifood: make, hack or tech? (domenica 3 dicembre alle 11,30).

Due i contest previsti nella Maker Faire di quest’anno: Play it Easy, un premio per realizzare soluzioni innovative per la pratica sportiva promosso dal CONI e My Sustainable City, per la realizzazione di soluzioni tecnologiche innovative in tema di mobilità, promosso da ENI, ACI e dalla rivista ENERGIA.

Tra le attrazioni da non perdere: il prototipo di auto da corsa elettrica che correrà sul tracciato previsto all’EUR nel prossimo E-Prix 2018 di Roma, Campionato Mondiale di Formula E.

Maker Faire Rome aprirà al pubblico il 1 dicembre alle ore 15 e resterà aperta fino alle 19 di domenica 3 dicembre.

Facebook Comments