Masturbazione maschile e sistema immunitario: cosa dice la scienza

Esiste un rapporto benefico tra masturbazione maschile e sistema immunitario? Secondo le ultime ricerche sì.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Secondo alcune teorie, la masturbazione avrebbe effetti benefici sul sistema immunitario, potenziandone le difese. Che la masturbazione dia sollievo dallo stress, migliorando l’umore e diminuendo la percezione del dolore è stato già appurato. Molti, però, sono ancora i dubbi e soprattutto i miti in merito e indagare su basi scientifiche può fare chiarezza sulla situazione. Gli studi che riguardano masturbazione e sistema immunitario sono ancora scarsi e spesso discordanti.

LEGGI ANCHE >> TATUATI CON TATUAGGI COLORATI, CHE RISCHI SI CORRONO?

Per questo, ‘Medical News Today’ ha condotto un’indagine da cui emergono conclusioni preziose. Dalle analisi di alcuni marcatori dopo un prelievo post masturbazione maschile è emerso che l’attività immunitaria aumenta temporaneamente. I leucociti, in particolare, diventerebbero più attivi dopo una masturbazione migliorando, quindi, le difese dell’organismo.

LEGGI ANCHE >> NUOCE ALLA VISTA DEI RAGAZZI: L’ALLARME DEGLI ESPERTI

Queste prime indagini sono, però, messe in discussione da una parte del mondo scientifico che ha sottolineato alcune criticità di metodo. Uno studio più recente (2016), condotto sempre su soggetti maschili, ha indagato il rapporto tra eiaculazione e cancro alla prostata. Ne è emerso che una maggiore frequenza di eiaculazione sarebbe associata a un minor rischio di tumore prostatico.

Con l’eccitazione, infatti, il rilascio di ormoni aumenta e questo comporterebbe un rafforzamento delle cellule immunitarie. Si tratta di un effetto temporaneo che può durare fino a 24 ore dopo l’orgasmo e ha il suo picco nei 60 minuti successivi. Ovviamente, mancano ancora molti dati per avere un quadro completo ma gli studi proseguono.

Foto Shutterstock