Addio Lucky, cane eroe dell’Aquila e di Genova

Se ne è andato a 14 anni Lucky, cane pompiere della provincia di Imperia: nella sua lunga carriera premiato due volte per la sua abilità nel ritrovare le persone
-
Addio Lucky, cane eroe dell’Aquila e di Genova

Ha attraversato il ponte all’età di 14 anni Lucky, il cane pompiere che ha dato il suo aiuto in tante tragiche circostanze, in occasione del terremoto dell’Aquila ma anche durante la tragedia di torre Piloti a Genova ed in tanti alluvioni, contraddistinguendosi sempre per coraggio e tenacia. Nella sua carriera di Vigile del Fuoco certificato ci sono anche due premi “Fedeltà del Cane” a San Rocco di Camogli, per aver ritrovato due persone disperse.

A piangere la dipartita di Lucky il nucleo cinofilo regionale della Liguria e soprattutto il suo conduttore e collega umano, Rocco Tufarelli, con il quale il bellissimo golden retrivier ha vissuto anni di avventure e lavoro: “L’ho preso quando aveva solo due mesi e da lì ho iniziato ad addestrarlo Nel 2008 l’ho brevettato come cane vigile del fuoco. Il primo grande lavoro è stato per il terremoto dell’Aquila nel 2009 e da lì è stato un crescendo. Faceva parte del nucleo cinofilo della Liguria ed è stato il primo cane certificato Vigili del Fuoco in provincia di Imperia, ora sono in quattro“, ha dichiarato al magazine Imperiapost.it.

Lucky era un cane pompiere ed un eroe, in grado di ritrovare due persone smarrite (una ragazzina a Nava, in provincia di Imperia, e uno scout a Ventimiglia), ma anche il cane di famiglia di Rocco e dei suoi figli: “Sì, viveva con la nostra famiglia, ne faceva parte. È cresciuto con i miei figli. Per me era quindi come un figlio e per loro un fratello. Per questo siamo distrutti per la sua scomparsa. Ha sempre avuto un fisico forte e instancabile, era coraggioso, sveglio e anche dolcissimo. Lo portavo sempre nelle scuole e si faceva fare qualunque cosa dai bambini, docilissimo

Lucky se ne è andato a 14 anni, dopo aver vissuto una bella, intensa e incredibile vita. Lo ringraziamo per tutto quello che ha fatto per noi e per tutte le persone in difficoltà che ha avuto il modo di aiutare nella sua carriera.