Ollolai, perché il paesino sardo è la meta preferita degli smart worker di tutto il mondo

Il paesino in provincia di Nuoro anche in piena pandemia combatte lo spopolamento con grandi ambizioni
- - Ultimo aggiornamento
Ollolai, perché il paesino sardo è la meta preferita degli smart worker di tutto il mondo

Perché manager di New York e di Londra stanno lavorando in smartworking da Ollolai, nel cuore della Sardegna? Stiamo parlando di un piccolo paese in provincia di Nuoro che non si arrende allo spopolamento e sta coltivando grandi ambizioni anche grazie al Covid. Sì, perché la pandemia ha indubbiamente posto nuove sfide per il paesino montano della Barbagia ma i suoi abitanti non si sono arresi e stanno trasformando gli svantaggi in occasioni di sviluppo.

VUOI FARE SMART WORKING IN AGRITURISMO DI PREGIO, GRATIS? ECCO COME 

Nel 2018 l’allora sindaco Efisio Arbau – già noto come l’avvocato-pastore – ha deciso di vendere alla cifra simbolica di 1 euro una ventina di immobili del centro storico che stavano cadendo a pezzi. L’unico impegno da parte degli acquirenti era quello di dover ristrutturare e utilizzare queste case. L’iniziativa ha suscitato l’interesse dei media anche internazionali e la risposta è stata ottima: oltre 2500 aspiranti nuovi cittadini si sono fatti avanti.

Poi è arrivata la tv. Il reality show olandese ‘Ollolanda’ ha mandato in Barbagia cinque famiglie dei Paesi Bassi per sperimentare stili di vita e ritmi locali. Ulteriore notorietà per il paesino è giunta dopo l’addio dell’ex governatore della California, Arnold Schwarzenegger, a Franco Columbu, ex culturista di Ollolai deceduto nel 2019, nonché suo grande amico e unico italiano a vincere il titolo di Mister Olympia.

Infine la pandemia, ma anche in questo caso Ollolai non è rimasta con le mani in mano e sfruttando la sua fama internazionale sta diventando meta di smart worker in cerca di una casa in cui lavorare circondati da un bel panorama e dai profumi del buon cibo.

Tutti i cittadini – anche i bambini – stanno contribuendo alla realizzazione del progetto “Ollolai Capitale“, finanziato dalla Regione Sardegna, dai privati e dallo stesso comune. Sono oltre 4.4 milioni gli euro stanziati per intervenire sulle case, sul centro storico e sull’architettura del Paese. Lo scopo è chiaramente renderlo sempre più attrattivo per questo nuovo turismo. Si vuole creare un’area di coworking, un centro polifunzionale con spazi culturali e informativi, ma anche spazi gioco nel centro storico e coinvolgere i giovani per strutturare una campagna social, come il blog “I diari di Ollolai”, per promuovere il piccolo paese della Barbagia.