Come proteggerci dal Coronavirus, ricordandoci all’ambiente

Proteggerci dal virus oggi è una necessità primaria: ma fermiamoci a pensare per un attimo anche a domani
- - Ultimo aggiornamento
Come proteggerci dal Coronavirus, ricordandoci all’ambiente

L’Italia è il terzo paese al mondo per il numero di contagi da Coronavirus, abbiamo superato la soglia dei 10 000 contagiati e dei 1000 deceduti.

Il decreto emanato dalla Stato Italiano prevede regole rigide per contenere la propagazione, oltre a limitare gli spostamenti la cosa più importante rimane tutelare la nostra salute: indossare mascherine, guanti, lavarsi le mani e disinfettare le superfici. Vivono in Italia 60 milioni di persone, se ognuna di esse usasse un paio di guanti al giorno, arriveremmo ad usarne 1 miliardo in un mese. Come proteggere noi stessi e gli altri senza l’impiego di materiali o sostanze nocive al pianeta ?

In realtà non sono molte le opzioni ma esistono, una delle aziende più conosciute nel settore biologico è Naturasì che propone un disinfettante per superfici vegetale, oppure Ecolindo che mette a disposizione una serie di disinfettanti per mani e superfici specifiche come i tappetini da yoga. Inoltre si possono trovare guanti biodegradabili su Amazon. In tutti i casi è possibile ricevere la merce direttamente a casa.

In questo momento di crisi ci stiamo giustamente focalizzando sul presente, ma è importante tenere sempre a mente il futuro. I parcheggi dei supermercati sono ricoperti da guanti e scarti di plastica, per quanto il nostro pianeta ci stia mettendo a dura prova rimane sempre casa nostra oggi ed anche domani.

(Articolo di Ilaria Congiu)

Facebook Comments